Notizie

ADIGEMARATHON 2016

13.10.2016 09:31

E’ andata in scena Domenica 2 ottobre 2016 la tredicesima edizione dell’ Adigemarathon, valida, anche quest’anno come  tappa della “Classic Canoe Marathon World Series”.

All’importante appuntamento hanno partecipato oltre 1300 concorrenti arrivati da tutta Italia e da molte nazioni, suddivisi nelle varie categorie di natanti. E’ stato tutto un turbinìo di colori lungo i 35km dello spettacolare corso dell’Adige  dalla “Terra dei Forti” alla Valpolicella.

La partenza degli agonisti, a Borghetto d’Avio si è data sotto una fastidiosa pioggerella, ma gli atleti, abituati a situazioni critiche non si sono persi d’animo mostrando fin da subito grinta e agonismo. Superate le rapide al ponte di Peri, tutto è filato liscio fino all’arrivo a Pescantina.

A Dolcè si sono dati appuntamento gli appassionati di rafting per la tappa dell’Italian Rafting Cup e, novità di quest’anno, la Mezza Maratona riservata ai ragazzi dai 12 ai 15 anni, come pure, sempre sulla stessa distanza, la gara di Sup le cui partenze sono state davvero spettacolari.

L’Adigemarathon, organizzata dai Canoa Club di Pescantina e Borghetto d’Avio ha potuto contare sul contributo fondamentale di quasi 400 volontari chi il presidente Vladi Panato ha voluto doverosamente ringraziare. Oltre a garantire la sicurezza lungo il fiume, i volontari. Tra cui, Protezione Civile, Gruppi Alpini e Sezioni Avis hanno provveduto a viabilità e logistica, alla preparazione dei ristori e a tutti quei servizi indispensabili per il corretto svolgimento della manifestazione.

A Pescantina, nella zona del traguardo è stata allestita la tradizionale mostra-mercato di canoe e materiale tecnico e ha funzionato un fornito punto di ristoro.

E’ stata come sempre una grande festa per gli appassionati di canoa e canottaggio e anche il tempo dopo una mattinata grigia si è volto al bello. L’evento ha saputo attrarre un numeroso pubblico attento e interessato lungo tutto il percorso della gara e questa è la conferma che in questi tredici anni la manifestazione ha conosciuto una costante crescita ed è diventata una delle gare più importanti a livello mondiale. Un eccellente risultato dovuto al lavoro di molti appassionati che inoltre ha contribuito alla promozione del territorio, non solo sotto il profilo sportivo, ma anche storico, naturalistico, culturale e delle varie tipicità.

Federazione Italiano Canoa e Kayak

>>

FESTA D'ESTATE - 42° MOSTRA DELLE PESCHE

10.10.2016 23:15

E’ ormai l’appuntamento fisso di fine agosto a Bussolengo la “Festa d’Estate” che in questa sua edizione ha celebrato la 42° Mostra delle pesche mostrando al numeroso pubblico presente i suoi prodotti d’eccellenza. Il centro storico del paese si è animato di musica e spettacoli vari organizzati in collaborazione fra le associazioni del territorio e l’amministrazione comunale.

Nei giorni dal 18 al 22 agosto si è svolto un ricco programma che prevedeva musica dal vivo e rappresentazioni con il clou nello spettacolare evento di villa Spinola: “Luci sull’acqua”. In parte bersagliato dal maltempo che ha fatto spostare alcuni eventi nelle serate successive, la festa si è svolta tutto sommato regolarmente e ha attratto un gran numero di persone che hanno affollato gli stand gastronomici allestiti per l’occasione. Grazie al progetto “Pagus Pictus” è stato possibile visitare le chiese di S. Valentino, S. Rocco, S. Salvar e il chiostro dei Padri Redentoristi, guidati dalle sapienti descrizioni dei volontari del gruppo e ammirare così gli oltre 100 affreschi presenti. Un’allegra biciclettata ha accompagnato i visitatori in alcune località di campagna alla degustazione delle prelibate pesche offerte dai coltivatori e la domenica, in Piazza 26 Aprile, cuore pulsante del paese, è avvenuta l’inaugurazione della mostra delle pesche alla presenza delle autorità. Lungo il corso di Via Mazzini hanno fatto bella mostra di sé le meravigliose pesche locali che vantano premi e riconoscimenti sul mercato nazionale e internazionale. Inoltre sono state esposte opere degli artisti locali e una mostra di fotografie tratte dal concorso fotografico organizzato da Verona Report: “L’Adige nel Territorio Veronese”.

La sindaca Paola Boscaini, ai nostri microfoni presenta l’evento e rimarca l’importanza di questa festa che serve per la promozione del territorio e dei suoi prodotti ed è un appuntamento ormai consolidato nella tradizione bussolenghese.

>>

FESTA PARROCCHIALE DI CRISTO RISORTO

06.09.2016 22:25

E’ in pieno svolgimento la festa annuale della Parrocchia di Cristo Risorto a Bussolengo ed è un appuntamento a cui i parrocchiani non possono rinunciare. Come di consueto il periodo è quello d’inizio settembre, nella ricorrenza dell’insediamento della nuova parrocchia nata nel ormai lontano  1980.

Il 21 settembre di quell’anno faceva la sua entrata in quel di Bussolengo un giovane prete che avrebbe poi  assunto un ruolo fondamentale nella nascita e nella costituzione di una nuova comunità, quella appunto di Cristo Risorto. Quel giovane prete era Don Piergiorgio Mirandola, e a quel tempo era all’inizio del suo cammino di sacerdote, ma già pieno di entusiasmo e determinato a far crescere, condurre per mano e a far da guida al suo nuovo “popolo”.

Da quel giorno, tutti gli anni si celebra la ricorrenza con una festa popolare che vede uniti i parrocchiani a portare avanti questo senso di comunità attorno al suo centro vitale, la chiesa di Cristo Risorto.

Negli oltre 35 anni di esistenza, tante sono state le persone che si sono succedute e che via via hanno portato il loro contributo alla vita della parrocchia; dai parroci ai curati ai volontari delle varie organizzazioni, tutti col loro carico di intraprendenza e spirito di collaborazione hanno fatto si che la comunità di Cristo Risorto potesse crescere e realizzare molte importanti cose insieme.

Ora si rinnova questa esperienza, e come tutti gli anni l’appuntamento è negli spazi aperti della parrocchia dove funzionano gli stand gastronomici e dove sono programmate le varie iniziative: dalla corsa podistica al torneo di bocce, dallo spettacolo con i clowns alla proiezione del film “Il Volo”, dalla serata Giovani al pranzo comunitario. Tutte le sere sono allietate da musica dal vivo e nelle aule parrocchiali sono visibili le interessanti mostre a vario tema.

Insomma, una occasione in più per stare insieme e riscoprirci ancora di più “comunità”.

Programma della Festa

LA STORIA DI CRISTO RISORTO

>>

CAMPO BASE 2016

05.09.2016 21:28

Le recenti vicende riguardanti il devastante terremoto del Centro Italia hanno reso purtroppo quanto mai attuale questo servizio sull'esercitazione della Protezione Civile nel territorio di Bussolengo.

In questi giorni impegnata nel soccorso e nel supporto delle popolazioni terremotate, le Protezione Civile esegue periodicamente utili esercitazioni tra cui quella che si è svolta a Bussolengo denominata “Campo Base 2016” che andiamo a presentare.

L’obiettivo dell'esercitazione è stato quello di organizzare una simulazione di emergenza per testare il grado di apprendimento delle nozioni ricevute dai volontari durante la formazione e valutare la struttura di comando e controllo del sistema di protezione civile veronese. Durante l’evento sono state testate anche le nuove attrezzature, in grado di accogliere circa 300 persone.

Ai nostri microfoni Ivano Zamboni, neo presidente della Protezione ambientale e civile di Verona, accompagnandoci nella visita del “Campo” ci spiega dettagliatamente le varie fasi delle operazioni.

Anche il sindaco di Bussolengo  Maria Paola Boscaini ricorda che questa esercitazione  e stata voluta con forza dall’amministrazione, sia per dare visibilità all’operato di questi volontari che tanto si danno da fare nel periodo di emergenza e poco sono riconosciuti purtroppo dalla cittadinanza,  sia perché è importante vedere e simulare cosa accade in caso di emergenze.

Per l’occasione, anche l’Associazione di volontariato “SOS Sona”, per bocca del suo portavoce Marco Masotto ha voluto illustrarci l’allestimento del Punto Medico Avanzato organizzato in una tensostruttura.

E’ stato senza dubbio una utile iniziativa organizzata allo scopo di sensibilizzare la popolazione e prepararla ad affrontare nella maniera migliore una eventuale emergenza causata dalle purtroppo sempre più frequenti calamità naturali.

>>

FESTA D’ESTATE 2016 E 42^ MOSTRA DELLE PESCHE

09.08.2016 22:08

L’edizione 2016 della Festa d'Estate si apre all’insegna del motto: Vivi Bussolengo.

L’evento rappresenta sempre più un aiuto concreto alla promozione del territorio. La 42^ mostra delle pesche e la cena di gala saranno l’occasione per mettere in evidenza il frutto principale della agricoltura a Bussolengo.

Il centro storico sarà animato da musica e spettacoli vari, frutto di una forte collaborazione tra  le associazioni del  territorio e l’amministrazione.

Un programma intenso che inizia, in piazza XXVI Aprile, giovedì sera 18 agosto con musica dal vivo  a  cura  della Kyras Band e prosegue  la sera di venerdì 19 con lo spettacolo di Madame  Sisì e  lo staff  dell'ART CLUB. Tutto  questo in preparazione  dello  spettacolare  evento  di  sabato sera a Villa Spinola: LUCI, FUOCO, FONTANE  D'ACQUA,  nel bellissimo  parco adiacente alla  villa  quattrocentesca. La serata di  sabato  proseguirà con lo strepitoso  palco spettacolo  in piazza  XXVI Aprile, in compagnia  dell’amata  AL-B BAND  e  Daniele Baldelli in The Veterans of Funk. Gli  artisti ed il pubblico  trasformeranno la  piazza  in una  grande  discoteca a cielo  aperto.

Domenica 21 serata  cabaret all'insegna  del puro  divertimento: Gigi Vigliani Show, cantante e grande imitatore, mattatore della  scena.

Lunedì 22  la piazza  si  trasformerà  in un grande  salone per  ospitare a pieno  titolo la  Cena  di Gala  edizione  2016. Una cena il cui l'ingrediente  principale presente nel menu  sarà la pesca.

Mercoledì 24 alle ore 21.15 si terrà la proiezione all’aperto  del film JOY di D.O. Russel con J. Laurence e R. De Niro. Presso Agriturismo Casa Aurora.

Durante i giorni della Festa d’Estate saranno presenti in Piazza XXVI Aprile stand gastronomici dalle ore 18,30. Sabato 20, grazie al progetto Pagus Pictus, si potranno effettuare visite guidate alle chiese nei seguenti orari: ore 16,00 San Rocco, ore 17,00 San Valentino, ore 18,00 Chiostro del Padri Redentoristi.

Da 42 anni il Comune di Bussolengo promuove la produzione delle pesche, attraverso l’organizzazione della mostra, che quest’anno si terrà domenica 21 agosto, con inaugurazione alle ore 10.30 in piazza XXVI Aprile ed esposizione in Corso Mazzini. La pesca di Bussolengo è un prodotto  locale per eccellenza  che vanta premi ed alta  qualità  riconosciuti  in tutto  il mercato  nazionale ed  internazionale.

La sindaca Maria Paola Boscaini, presenta questo evento come un’importante promozione del territorio con la valorizzazione di Villa Spinola che per la terza volta sarà protagonista con lo spettacolo delle Luci sull'Acqua, elemento di successo delle due precedenti edizioni. Quest'anno lo spettacolo ricorderà il concittadino Beni Montresor. Non è casuale che nello stesso giorno siano aperti al pubblico gioielli storici, artistici e culturali di Bussolengo (San Valentino, San Rocco, Chiostro Francescano e San Salvar) per ammirare gli oltre 100 affreschi presenti.

VEDI IL PROGRAMMA DELLA FESTA

>>

SAN SALVAR - INAUGURAZIONE RESTAURO

07.07.2016 19:46

A ovest di Bussolengo, quasi in aperta campagna, sorge la Chiesa di San Salvar (San Salvatore), ritenuta la più antica del paese. Alcuni studi ne datano l’origine al periodo longobardo, quindi tra il VII, VIII secolo e il periodo romanico, anche se non esistono prove certe. Le tecniche di costruzione e le caratteristiche architettoniche la fanno risalire all’alto Medioevo e il suo aspetto semplice e disadorno la denotano come un’antichissima “Casa della fede” di cui i nostri avi erano sicuramente orgogliosi. Per quei tempi bui, la chiesa, seppur modesta rappresentava  un baluardo contro il male, la paura, la violenza, l’ingiustizia.

La chiesa consiste in un’aula coperta a capriate lignee costruita con corsi regolari di pietre di fiume e l’orientamento, in origine era verso est, cioè verso il luogo della passione di Cristo. Alcuni elementi architettonici risalgono addirittura all’epoca romana e venivano riutilizzati regolarmente nelle prime chiese rurali sorte dopo le invasioni barbariche. Nel ‘500 la chiesa fu innalzata di qualche metro e decorata al suo interno con affreschi di cui alcuni frammenti compaiono ora, dopo il restauro. Nell’ Ottocento ne fu invertito l’orientamento e ricostruita la facciata, ora rivolta verso il paese.

Per lunghi anni poi, fu lasciata in completo abbandono e spogliata della sua spiritualità e della sua storia: caddero il soffitto e parte dei suoi muri persero consistenza, venne invasa dalla vegetazione e ridotta a poco più di un rudere. Ora, su iniziativa di amanti di storia locale, assieme alla parrocchia di Bussolengo e ad amministrazioni sensibili, la Chiesa di San Salvar è finalmente tornata a rivivere e a raccontarci pagine di storia e di devozione ormai quasi dimenticate.

Sabato 2 luglio si è svolta l’inaugurazione degli affreschi ritrovati in occasione del restauro statico. Il sindaco Paola Boscaini ha tagliato il nastro alla presenza di numerose persone convenute per ammirare l’affresco esistente in ciò che rimane della vecchia abside abbattuta nel 1836.  Sono seguite varie relazioni. Il prof. Bepino Zocca ha parlato della chiesa nel contesto bussolenghese. L’ingegner Federico Bonesso e l’architetto Nicola Cacciatori hanno evidenziato sia la situazione del restauro statico che il recupero dei dipinti effettuato dallo Studio Tisato. La dottoressa Tiziana Franco ha confrontato lo stile dei dipinti presenti nell’abside bussolenghese con altre realtà simili del territorio veronese. Enrico Racasi ha rimarcato l’intervento dei volontari nella sistemazione esterna. Don Giorgio Costa parroco, ha poi chiuso la serata con un intervento sulla spiritualità dell’antica pieve e sulle prospettive di uso futuro.

BUSSOLENGO DA VEDERE

>>

FESTA DELLO SPORT

02.07.2016 18:30

Si è conclusa con un buon successo di pubblico e di partecipanti la nuova edizione della “Festa dello Sport” organizzata dal Comune di Bussolengo per i giorni 3 – 4 - 5 giugno 2016.

Si è iniziato il venerdì con il  raduno  di  tutti  gli  atleti  ed  i  partecipanti  alle  18:30 presso Piazza  XXVI Aprile e sono state coinvolte buona parte delle realtà  sportive del territorio e tante associazioni di volontariato. La  novità  assoluta  è  che la  festa  si  è svolta  in più  parti del paese: dal centro storico alla parco Nieder-Olm, dagli  impianti sportivi alla  zona  di Piazza  dello  Zodiaco  fino  alla  località Porcella.

Come spiega l’assessore alle manifestazioni Katia Facci, la festa è stata una grande promozione  della pratica  sportiva quale  componente  di crescita molto importante soprattutto per le fasce  più  giovani  della popolazione. Lo  sport  è  motivo  di  aggregazione, di  impegno , di  responsabilità e di gratificazione.

La Festa dello Sport è stata pertanto non solo una occasione per mettere in evidenza tutti questi valori, ma anche una tre giorni all’insegna del sano divertimento. Il nostro paese si è visto animare al punto da renderlo una vera e propria cittadella sportiva.

Un nutrito gruppo  di  band  locali , assieme  alle scuole  di  danza  hanno animato  le  tre  serate, nella zona  degli  impianti sportivi e durante  il giorno gruppi di giovani musicisti si sono esibiti nella zona del  centro storico.

Nelle giornate di sabato e domenica, al mattino ed al pomeriggio ci sono state varie esibizioni dei numerosi gruppi sportivi che inoltre hanno dato la possibilità di provare le varie attività agli spettatori presenti in modo di coinvolgerli nella passione sportiva.

Queste le attività presenti: 

 1. Auto sportive d'epoca
 2. Scacchi
 3. Scherma
 4. Barche a vela
 5. Basket
 6. Pallavolo
 7. Ginnastica artistica
 8. Beach Volley e Beach Tennis
 9. Mini golf
 10. Pesca sportiva
 11. Badminton
 12. Karate
 13. Nordic Walking
 14. Football americano
 15. Zumba
 16. Tennis tavolo
 17. Volley rosa
 18. Bocce
 20. Tamburello
 21. Atletica leggera
 22. Calcio
 23. Tennis
 24. Rugby
 25. Golf
 26. Equitazione

E’ stato bello vedere l’entusiasmo che ha caratterizzato l’organizzazione della Festa dello Sport, e va lodato l’impegno di tantissime persone grazie alle quale è stata possibile realizzare questa iniziativa.

>>

CONCLUSIONE CONCORSO FOTOGRAFICO "VIAGGIANDO"

24.06.2016 16:06

 

Si è concluso a San Vito al Mantico l’ottavo “Concorso fotografico Viaggiando”, che quest’anno riguardava: “L’Adige nel territorio veronese”.

Il concorso, organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Verona Report, con il patrocinio del Comune di Bussolengo, si è avvalso del supporto tecnico e logistico dello studio fotografico “Focus foto&video“ e del portale www.bussolengonline come vetrina per il web. Inoltre, da quest’anno, è stato creato un gruppo dedicato su Facebook dove è possibile scambiare idee e opinioni.

Il tema di quest’anno, “L’Adige nel territorio veronese” segue un filone che ci porta alla scoperta del territorio vicino a noi per valorizzarne gli aspetti talvolta meno conosciuti o che sfuggono ad un contatto più superficiale. L’Adige attraversa tutta la provincia da nord a sud creando scorci e scenari suggestivi fra i più vari e questo hanno evidenziato le 78 opere esposte realizzate dai 27 concorrenti. E’ stato impegnativo per la giuria ricavarne una classifica, tenendo conto, inoltre, del voto popolare espresso online sul sito di riferimento.

Sono stati premiati i primi tre classificati con dei fotolibri di varie tipologie che potranno essere realizzati con le proprie foto con effetti e sfondi che ne esaltino la bellezza, il tutto offerto da Focus foto&video, partner dell’organizzazione.

Questa la Classifica:

Al 1° posto: “RIFLESSIONI” di Gianpietro Perinelli.

Sotto un cielo intenso e minaccioso gli alberi si specchiano nell’acqua del fiume in un’atmosfera quasi surreale e il bianco-nero ne accentua il senso di imperturbabile staticità. Da apprezzare l’uso del tempo di esposizione e l’equilibrio della composizione.

 

 

 

Al 2° posto: “MAESTOSO E SILENTE” di Luca Recchia.

Nell’ansa del fiume che scorre lento nell’atmosfera autunnale in un angolo pittoresco della Valdadige, l’autore ha saputo cogliere quel senso di tranquillità che il paesaggio trasmette. Il controluce ne esalta i colori e la composizione è ottimamente bilanciata.

 

 

 

Al 3° posto: “COLORI D’AUTUNNO” di Giovanni Maimeri.

L’immagine denota una sapiente maestria nella composizione, nel controllo della luce e della esposizione. Il perfetto specchiarsi degli alberi nell’Adige, il cielo, la terra e l’acqua, tutto forma un equilibrio piacevole e armonico che trasmette serenità.

 

 

 

Tante altre sono state de foto in graduatoria assolutamente meritevoli e va un plauso a tutti i concorrenti per la creatività dimostrata nel descrivere in tutte le sfacettature il nostro fiume.

Ricordiamo che una selezione delle opere andrà esposta a Bussolengo nell’ambito della Festa d’Estate di fine Agosto in uno spazio espositivo dato a disposizione dall’amministrazione.

Un doveroso ringraziamento va al Comitato Festa di San Vito al Mantico, alla parrocchia, a Don Domenico che ci ha dato la disponibilità dello spazio, all’Amministrazione di Bussolengo e soprattutto ai partecipanti che, indipendentemente dalla classifica, hanno contribuito con le loro opere alla realizzazione dell’iniziativa.

Grazie e… arrivederci al prossimo anno.

Visita la galleria delle foto

Accedi al gruppo su Facebook

Vai sul portale dell'associazione

>>

CLASSIFICA CONCORSO FOTOGRAFICO

13.06.2016 19:16

Dopo un’accurata valutazione delle opere in concorso, la giuria qualificata ha espresso una classifica tenendo conto anche del voto online che, come da regolamento, ha avuto un peso del 30% rispetto al voto della giuria. Ne è scaturita la seguente classifica:

sul podio,

1°-RIFLESSIONI  di Gianpietro Perinelli                  p. 30,4

 

 

 

 

 

 

 

2°- MAESTOSO E SILENTE   di Luca Recchia          p. 15,4

 

 

 

 

 

 

 

3°- COLORI D’AUTUNNO  di Giovanni Maimeri         p. 12,4

 

 

 

 

 

 

 

Seguono…

4°- IL MIO ANGOLO NASCOSTO                            p. 10,4

5°- SOPRAVVIVENZA                                           p. 9,6

6°- SUGGESTIONE                                               p. 8,4

7°- TRANQUILLITA’                                              p. 8,2

8°- DOPO IL TEMPORALE

      SPECCHIO D’AUTUNNO

      NOTTURNO

      LA DANZA DI DAFNE

      L’INVERNO A PESCANTINA                              p. 8

13°- GRETO DEL FIUME

        OLTRE LA RAMURA

        PONTE CASTELVECCHIO DI NOTTE

        IMPOTENZA DELL’UOMO                               p. 7,2

17°- PONTE PIETRA NOTTURNO                            p. 7

18°- ROMANTICI BATTIBECCHI NOTTURNI               p. 6,8

19°- L’AVANGUARDIA CREATIVA                             p. 6

20°- IL FIUME IN SECCA

        INQUINAMENTO                                            p. 4

Le premiazioni si terranno domenica 19 alle 21 e verranno premiati i primi tre.

>>

ESPOSIZIONE FOTO CONCORSO "VIAGGIANDO" 2016

11.06.2016 10:39

 

E’ già allestita al Circolo NOI di San Vito al Mantico l’esposizione delle foto in concorso e questa volta il tema è: “L’Adige nel territorio veronese”. 78 sono le opere pervenute con 27 concorrenti e il fiume è rappresentato in tutte le sue sfaccettature ed in tutti i suoi ambienti. Eccolo specchiarsi, verdeggiante fra le pareti di roccia della Valdadige o incunearsi nella ridente Valpolicella; Arcè, Pescantina, Settimo, Parona, San Vito stesso, sono tutte località caratterizzate significativamente dal passaggio del fiume che, nei secoli è stato veicolo di economia, cultura e relazioni fra popoli diversi. E poi Verona, abbracciata dall’Adige, dove i suoi ponti storici sono fra i soggetti più rappresentati. Infine la Bassa Veronese dove il fiume scorre lento e maestoso, quasi camuffato fra gli argini discreti in una lussureggiante vegetazione. Scorci e panorami, notturne e tramonti, bianco-nero e colore, le foto rappresentano una varietà di situazioni che descrivono il nostro fiume  più di qualsiasi particolareggiata esposizione scritta. Insomma , un paesaggio fluviale da riscoprire, valorizzare e preservare.

Le foto rimarranno esposte fino alla fine della festa rionale e la giuria è già al lavoro per stilare una classifica  che verrà pubblicata sui siti aderenti al più presto possibile. Domenica 19 giugno, alla conclusione della manifestazione, si terrà la premiazione  dei primi tre classificati.

Ricordo che funziona un sistema di valutazione popolare dove, collegandosi al sito www.bussolengonline.it ognuno potrà esprimere la propria preferenza e contribuire così, nella misura del 30% rispetto al voto della giuria, alla formazione della classifica finale.

Vi aspettiamo numerosi a visitare l’esposizione che rimarrà aperta nelle serate dei due weekend della festa rionale di S.Vito al Mantico  dalle 20/30 alle 23/30.

Guarda e vota le foto in concorso

Segui il gruppo su facebook

Visita la galleria delle foto

www.veronareport.it

www.focusfotovideo.it

>>
<< 2 | 3 | 4 | 5 | 6 >>

Nasce bussolengo-vr

Dopo anni di esperienza con Verona Report ora, nell'ambito della stessa, diventata associazione, ci rivolgiamo al paese dove noi operiamo ed abbiamo la nostra sede.

Nasce così bussolengo-vr . un portale dedicato interamente a Bussolengo in cui andremo ad inserire i nostri lavori (servizi, reportage, storie, eventi) riguardanti appunto il nostro paese. Il tutto in stretta collaborazione con Verona Report la quale invece ha una base di azione più vasta che è quella del territorio di Verona e delle province limitrofe.

Iniziamo ora ad inquadrare il nostro territorio da un punto di vista un po' insolito con un volo radente fra chiese piazze e panorami...

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode