Notizie

ADIGEMARATHON 2019

14.11.2019 19:07

Domenica 20 ottobre è andata in scena la sedicesima edizione dell' Adigemarathon, la maratona fluviale sull'Adige che si svolge nell'incantevole scenario autunnale fra  la Val d'Adige e la Valpolicella, da Borghetto d'Avio a Pescantina. L'evento è diventato ormai un appuntamento classico per gli appassionati della canoa, del kayak, del rafting, dei SUP e in generale per tutti gli amanti della natura e degli sport fluviali.

La nebbia mattutina lascia il posto ad uno splendido sole che riscalda l'anima e le membra e rende tutto brillante e spettacolare.

Oltre 1200 i partecipanti nelle varie categorie, dagli agonisti ai dilettanti e a tutti quelli che ogni anno sono presenti per celebrare un'autentica festa in cui nostro Adige si rivela protagonista, accogliente è ospitale verso questo allegro mondo multicolore.

La partenza a Borghetto d'Avio, ultima propaggine meridionale del Trentino,  ha visto darsi battaglia gli agonisti, carichi di adrenalina e pronti a vendere cara la pelle per gli oltre 36 km della gara. Al ponte di Peri la prima difficoltà da superare: le rapide sotto le arcate hanno esaltato la bravura di molti e ahimè, hanno evidenziato qualche lacuna dei più incerti. Ma spesso qualche disavventura serve da sprono per proseguire più agguerriti. Moltissimo il pubblico assiepato sulle sponde a incoraggiare gli intrepidi avventori e gli applausi si sono sprecati.

All'isola di Dolcè, eccoli lì, tutti gli altri; un arcobaleno allegro e festoso.

C'è la partenza dei ragazzi della mezza maratona con loro carico di entusiasmo e quella scenografica del Rafting dove i partecipanti di corsa raggiungono i loro gommoni schierati sulla prua dell'Isolotto, poi i sup ed infine il resto della ciurma , gli amatori, famiglie intere e gruppi folcloristici, armati di sana goliardia. Il popolo di Dolcè , per bocca del sindaco Adamoli esprime la sua soddisfazione mentre l'organizzatore, il plurimedagliato Vladi Panato ringrazia tutti, specie i 300 volontari che si prestano ogni anno per lo svolgimento e la sicurezza della manifestazione.

Il passaggio sotto il forte di Rivoli e poi fra le pareti rocciose della Chiusa di Ceraino è certamente tra i più spettacolari. Le imbarcazioni scivolano veloci sull'acqua del fiume che si lascia accarezzare da questa marea multiforme. Poi la Valpolicella incantata, coi suoi colori autunnali fa da contorno e da sfondo per una rappresentazione invidiabile. C'è allegria nell'aria e Pescantina adagiata sulla riva aspetta la folla dei natanti. A mezzogiorno arrivano i primi e sono in Cechi Zavrel e Mujzisek. Poi, a qualche metro l'equipaggio italiano che ha sfiorato l'impresa: sono Angrisani e Bernocchi e, al terzo posto, i Tedeschi Fluri e Willscheid . Aiutati ed assistiti nel loro approdo dalla protezione ambientale e civile di Bussolengo arrivano tutti gli altri, soddisfatti i consci dell'impresa appena compiuta.

"Ci saremo anche l'anno prossimo!" promette, entusiasta la maggior parte di loro, e davanti ad un piatto abbondante e genuino si conclude una giornata da ricordare e da raccontare.

Alla prossima avventura!

>>

L'UNITA' PASTORALE DI BUSSOLENGO

19.09.2019 10:11

Siamo alla vigilia di un piccolo sconvolgimento per la comunità di Bussolengo.

Le tre realtà parrocchiali del territorio, radicate ormai da decenni, andranno ad aggregarsi in un soggetto unico che si chiamerà: Unità Pastorale. Dunque, Cristo Risorto, Santa Maria Maggiore e Corno-San Vito, pur mantenendo la propria identità, condivideranno attività, progettazione, formazione e momenti celebrativi e soprattutto le figure sacerdotali saranno interscambiabili, andando a supportare le varie esigenze che man mano si presenteranno nelle parrocchie interessate.

Sarà un cammino impegnativo ma stimolante, quello di far convivere le varie anime che finora hanno marciato per strade parallele ma separate. La sfida sarà quella di portare avanti l’attività pastorale in un bacino popoloso e importante come quello di Bussolengo, senza tralasciare nessun aspetto della vita comunitaria di un popolo di fedeli.

 

Il primo atto di questo avvicendamento si è svolto domenica 8 settembre alla chiesa di Cristo Risorto con l’accoglienza di Don Andrea Spada, già parroco di Rivoltella e vicedirettore del seminario vescovile. Giovane di 34 anni, Andrea è stato accolto da un’assemblea festosa e dalle parole auguranti del sindaco Roberto Brizzi e dei vari membri della comunità parrocchiale.

La nuova Unità Pastorale vivrà ulteriori momenti fondamentali che caratterizzeranno gli avvicendamenti voluti dalla diocesi di Verona. Don Giorgio Costa e Don Elvis Molinarolo, di Santa Maria Maggiore ci lasceranno e continueranno la loro esperienza comune presso la parrocchia di Santa Maria Maddalena a Verona, e il loro saluto ai Bussolenghesi è previsto il 13 ottobre a Santa Maria Maggiore. L’insediamento di Don Marco Bozzola come parroco moderatore della nuova comunità di sacerdoti avverrà il 27 ottobre con una cerimonia solenne sempre nella chiesa di Santa Maria Maggiore.

Oltre alla figura di parroco moderatore affidata a Don Marco Bozzola e a quella di co-parroco affidata a Don Andrea Spada, l’unità pastorale si avvarrà di Don Marco Accordini per la pastorale giovanile e a loro si aggiungerà Don Mario Urbani, ex parroco di Parona che si è ritirato dal servizio attivo ma che è disposto a dare una mano nella conduzione dell’unità. Rimarrà al suo posto Abba Yonas, già in forze a Cristo Risorto dal 2018, mentre Don Domenico Consolini lascerà il suo servizio di parroco a Corno-San Vito, continuando comunque a risiedere nell’ambito parrocchiale e ad offrire il suo prezioso contributo.

Abbandonare la figura di parroco, punto di riferimento da secoli per i nostri paesi, sarà tutt’altro che facile, ma non ci manca il coraggio di accettare questa nuova sfida. L’attuale situazione ci pone infatti difronte al problema delle poche vocazioni e la necessità di una nuova evangelizzazione trova risposta in questa riorganizzazione. Sarà nostro compito di credenti cercare di dare un senso a questi cambiamenti continuando a “camminare insieme”, pur nelle differenza delle varie comunità, verso una comune visione, quella della fede.

>>

Concorso fotografico "LA VERONA NASCOSTA" Le premiazioni.

09.07.2019 09:29

Si è concluso l’undicesimo Concorso Fotografico “Viaggiando”, che ogni anno propone un tema diverso con l’intento di far risaltare le bellezze e le particolarità della nostra provincia. Quest’anno abbiamo voluto focalizzarci su un aspetto particolare della nostra città, quello che emerge dietro la facciata ufficiale, la Verona  che non risalta nelle cartoline ma che è celata e sconosciuta ai flussi turistici:

“LA VERONA NASCOSTA”, questo è appunto il tema di quest’anno; uno stimolo a scavare più in profondità per cogliere quell’essenza genuina che caratterizza la nostra città, ad andare alla ricerca di momenti di vita, angoli nascosti, scorci insoliti, inquadrature inconsuete, insomma l’anima di Verona.

Il concorso, organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Verona Report, con il patrocinio del Comune di Bussolengo, della Provincia e del Comune di Verona si avvale del supporto tecnico e logistico dello studio fotografico “Focus foto&video“ e come vetrina Web, del sito www.bussolengo-vr.it e di una pagina dedicata su Facebook.

 

Una giuria qualificata, composta da professionisti dell’immagine e del web, ha stilato un classifica tenendo conto, in parte, del voto espresso online dal pubblico.

Quest’anno, grazie al contributo di aziende della zona sono stati premiati i primi cinque classificati:

Al 5° posto ANDREA AIELLO con la foto: “SGUARDI SULLA CITTA’”

Al 4° posto CRISTIAN MARAI con la foto: “ALL’OMBRA DEL DUOMO”

Al 3° posto GIANNI BOSCO con la foto: “IL GIARDINO DEL PATRONO”

Con la seguente motivazione:

Esaltata dall’uso del grandangolo che ne accentua la prospettiva, l’immagine coglie un angolo del chiostro di S.Zeno dove la luce la fa da protagonista. Il sole filtra tra le colonne e tutto l’insieme trasmette un senso di serenità. Sapiente la composizione e il controllo del controluce.

Al 2° posto ANDREA AIELLO con la foto: “SOTTO LA PORTA IOVIA”

Una tavolozza di colori caldi in una inquadratura conosciuta ma inusuale. Il pittore seminascosto dietro la tela, come a sfuggire gli sguardi, funge da protagonista quasi virtuale. Buona la composizione e l’equilibrio cromatico.

Al 1° posto ANTONIO COMENCINI con la foto: “LO SGUARDO DI VERONA”

Originale e ricercata inquadratura dove la composizione curata dei minimi particolari rivela una geniale intuizione. Un punto di visione e una composizione che fanno emergere, nelle lettura d’insieme, un occhio umano… lo sguardo, appunto, di Verona.

I premi sono consistiti in Buoni per impaginare fotolibri con le proprie foto, offerti da FOCUS foto&video di Bussolengo,

e vari gadget offerti dagli sponsor dell’evento: PARCO GIARDINO SIGURTA’ di Valeggio sul Mincio, GESTIONI MAI ristorante self-service di Affi, ADS GRUPPO PODISTICO GARGAGNAGO.

Doverosi ringraziamenti vanno al COMITATO FESTA di San Vito al Mantico, alla parrocchia e a DON DOMENICO che ci ha dato la disponibilità dello spazio, all’AMMINISTRAZIONE DI BUSSOLENGO per il patrocinio e i gadget offerti, al COMUNE e alla PROVINCIA DI VERONA per il patrocinio, alle aziende che ci hanno sponsorizzato.

Un ringraziamento speciale va a tutti i partecipanti che, indipendentemente dalla classifica, hanno contribuito con le loro opere alla realizzazione dell’iniziativa.

Segnaliamo che una selezione delle opere in concorso saranno esposte a Verona in uno dei luoghi più antichi e apprezzati della città , meta di turisti provenienti da tutto il mondo.

Vi comunicheremo luogo e date prossimamente sui nostri canali

Rinnoviamo l’appuntamento al prossimo anno, alla scoperta di un nuovo aspetto della nostra zona da scoprire e da far risaltare.

>>

Concorso fotografico 2019, la classifica

12.06.2019 22:39

"LA VERONA NASCOSTA"

Appena stilata la classifica delle foto in concorso. Il risultato è scaturito da una combinazione fra il responso della giuria qualificata (composta da sette membri) e la votazione online (espressa su Facebook) che ha concorso con un peso del 30% sul totale dei voti.

Questa la classifica delle prime cinque che verranno premiate:

1° "Lo sguardo di Verona" di Antonio Comencini (p

 

 

2° "Sotto la Porta Iovia" di Andrea Aiello (p.27)

 

 

 

 

 

 

 

 

3° "Il giardino del patrono" di Gianni Bosco (p.23,8)

 

 

 

 

4° "All'ombra del duomo" di Cristian Marai (p.15,4)


 

 

 

 

 

 

5° "Sguardi sulla città" di Andrea Aiello (p.14,5)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguono poi altre foto degne di apprezzamento che hanno ricevuto un buon punteggio, nell'ordine:

 

6° "Una finestra su Verona" di Cristian Marai (p.12,4)
7° "Il meriggio" di Antonio Comencini (p.12,3)
8° "Spensierate" di Antonio Comencini (p.11,1)
9° "Cortile Mercato Vecchio" di Giancarlo Murari (p.11)
10° "All'osteria del vino" di Andrea Aiello (p.7,8)

La premiazione si terrà domenica 16 alle ore 21 alla festa di San Vito al Mantico dove verranno chiamati i vincitori per distribuire loro i premi meritati.

Un grazie a tutti i concorrenti.

 

>>

Concorso Fotografico: LA VERONA NASCOSTA

26.03.2019 19:09

 

Ritorna il concorso fotografico “VIAGGIANDO” organizzato dall’ Associazione Verona Report e giunto alla sua undicesima edizione.

Come l’anno scorso si svolgerà nell’ambito della festa rionale di S. Vito al Mantico (Bussolengo) dal 7 al 16 Giugno 2019. Ripercorrendo il filone che ci vede promotori del nostro territorio, con l’intento è di esaltarne le caratteristiche e valorizzarlo nei suoi aspetti più caratteristici, quest’anno proponiamo come tema “La Verona nascosta”.

Verona è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo per i suoi celebri monumenti, testimonianza di un passato ricco di storia, arte, cultura e tradizioni. Dalle grandiose vestigia romane fino alle trasformazioni del secolo scorso, Verona ci ha lasciato un patrimonio inestimabile, attrattiva di un turismo sempre più alla ricerca del bello. L’immagine ufficiale della città ci riporta vedute di sontuose architetture, splendidi panorami, visioni spettacolari e inquadrature da cartolina.

Ma Verona non è solo quello; per noi che la viviamo da vicino è anche qualcosa di più. E’ una città vivace e laboriosa che nasconde dietro la sua facciata imbellettata un cuore pulsante fatto di persone, di situazioni, di ambienti… è questa “la Verona nascosta”.

Il tema di quest’anno vuole perciò essere uno stimolo a scavare più in profondità per cogliere quell’essenza genuina che caratterizza la nostra città, ad andare alla ricerca di momenti di vita, angoli nascosti, scorci insoliti, inquadrature inconsuete, insomma l’anima di Verona.

Il concorso è organizzato dall’associazione Verona Report e come gli altri anni si svolgerà nell’ambito della festa rionale di S. Vito al Mantico (Bussolengo) dal 7 al 16 Giugno 2019. Ripercorrendo il filone che ci vede promotori del nostro territorio, con l’intento è di esaltarne le caratteristiche e valorizzarlo nei suoi aspetti più significativi.

Le foto, in formato 20x30, a colori o Bianco-Nero, dovranno pervenire allo studio FOCUS foto&video di Via Degli Scaligeri, 49, a Bussolengo, (tel. 0457151323) entro il 5 giugno 2019, spedite o consegnate a mano, oppure stampate direttamente in studio per gli scatti digitali e potranno essere tre per ogni concorrente.  Le foto rimarranno esposte durante tutta la durata della festa  al circolo Noi della parrocchia di S.Vito al Mantico (Bussolengo) e saranno visibili nella apposita galleria del sito www.bussolengonline.it . Qui le foto partecipanti potranno essere votate on-line dal pubblico e la classifica finale, verrà redatta da una giuria qualificata che terrà conto anche di questa votazione. Verranno premiate le prime tre classificate.

Per info: Focus foto&video  Tel.0457151323   e-mail: info@veronareport.it

 

Regolamento

Modulo di partecipazione

www.veronareport.it

www.bussolengo-vr.it

 Vedi le foto in concorso 

 

>>

308a FIERA DI SAN VALENTINO

07.02.2019 23:26

Tanti sono gli eventi in programma nell’attuale edizione della più importante fiera del nostro paese. Già da inizio mese le forze della nuova amministrazione sono concentrate nella programmazione delle varie iniziative che andranno a vivacizzare tutto il paese e a creare un’attrattiva per il territorio circostante.

Il Luna-Park nel piazzale Vittorio Veneto è in funzione già da giorni e la Gran Marcia di S.Valentino ha aperto domenica 3 ufficialmente la manifestazione. Dopo il Concerto di S.Valentino, del Corpo Bandistico Città di Bussolengo, programmato la sera del 13 al Palaspettacoli, giovedì 14 ci sarà l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità. Seguiranno tante iniziative, premi, spettacoli che riempiranno i restanti giorni e si concluderanno domenica 24 con la sfilata dei carri per le vie del paese con il Grande Carnevale Bussolenghese.

Ce ne sarà per tutti i gusti: arte e pittura presso la biblioteca, musica e teatro al palaspettacoli, esposizioni delle aziende del territorio alla Mostra Campionaria, e poi, la Fiera degli Sposi, la trippa e le torte più buone in concorso, il Battesimo della sella, il mercato del bestiame e la tradizionale Esposizione delle macchine e attrezzature agricole.  Inoltre si potranno effettuare visite guidate alle chiese di S.Valentino e S.Rocco a cura di Pagus Pictus, insomma un mix di situazioni ed eventi che non potrà scontentare nessuno.

Questo il programma dettagliato

Nelle immagini la fiera del 1989

>>

LA FIERA DI S.VALENTINO nel 1990

26.01.2019 17:17

Un piccolo tuffo nel passato, a quasi trent'anni fa, quando la vita era un po' meno tecnologica e ci si divertiva con poco. Era il 1990 ed erano i tempi in cui tutto era più semplice e genuino (o almeno questo è quello che ricordo). La Fiera di San Valentino era tutta lì, nel piazzale, un turbinìo di luci e colori, di musica, giostre, profumo di frittelle e schiamazzi di bimbi divertiti.

Sembra un secolo fa ma i ricordi sono indelebili e la nostalgia ci attanaglia. Ecco, i Dischi Volanti, la Caccianculo, il Tagadà, il Giro della Morte, le Barchette, il Brucomela... e noi, dalle facce più giovani, e i nostri bimbi che ora sono adulti. Il nuovo millennio, la moneta unica, i migranti, la crisi, la recessione, tutto doveva ancora succedere e la speranza in un mondo sempre migliore era la molla che ci faceva andare avanti.

E' passato un po' di tempo, ora è tutto un po' più complicato ma la Fiera di San Valentino si ripropone tutti gli anni, puntuale a segnare un momento importante per Bussolengo, come un passaggio dai rigori invernali ai tepori primaverili. Aggrappiamoci a questa tradizione per rinnovare le speranze in un futuro meno problematico per una nuova primavera che sicuramente verrà a scaldarci l'anima...  Buon San Valentino.

>>

A SCUOLA DI VIDEO

10.01.2019 17:26

Nell'era dell'informazione globale e dei social network è diventato vitale saper comunicare attraverso immagini e video scorrevoli ed efficaci. Ora sono a portata di mano le attrezzature e le tecnologie che permettono di realizzare un ottimo reportage trasformando il materiale visivo girato in un ottimo video capace di destare attenzione ed interesse.
Per fornire le basi per un corretto approccio alle tecniche di ripresa e di postproduzione, Verona report, per il terzo anno, con il patrocinio del Comune di Bussolengo, organizza un CORSO DI VIDEOMAKER.
Il corso verrà svolto in 8 lezioni settimanali, il lunedí sera dalle 21 alle 23, dal 4 febbraio al 25 marzo e si terrà nella sala civica della Biblioteca Comunale Luigi Motta di Bussolengo in via Vittorio veneto, 101.
I docenti Professionisti del settore saranno Gabriele Piovanelli per la parte tecnica e Simone Bazzanella per quella creativa. Le tematiche del corso spazieranno dall'attrezzatura alle tecniche di ripresa, dall'acquisizione al montaggio, fino alla realizzazione del video finale. Si programmeranno delle uscite per mettere in pratica le nozioni acquisite con l'obiettivo di realizzare brevi filmati che andranno a far conoscere è valorizzare il territorio di Bussolengo.
Alla fine del corso sarà consegnato un attestato di partecipazione e Veronareport si propone di riservare degli spazi sul proprio portale dedicati ai lavori più belli realizzati dai partecipanti al corso.
Per informazioni e iscrizioni: info@veronareport.it 

tel. 0457151323

Programma del corso

Scarica il modulo iscrizione

>>

BUONE FESTE!!

25.12.2018 22:31
>>

NATALE A BUSSOLENGO

22.12.2018 09:17

Natale è il paese illuminato, il profumo di frittelle e cioccolata nell’aria, la piazza piena di bambini che giocano e consegnano letterine di speranza, i cuori aperti a dare e ricevere amore…. in una parola è MAGIA.
E chi ama la Magia del Natale quest’anno deve venire a Bussolengo!
Sì, perché Piazza XXVI Aprile diventa il palcoscenico di un teatro magico con la sua pista da pattinaggio, la giostra cavalli e le tipiche casette in legno del villaggio natalizio.
Ma a Bussolengo quest’anno c’è una curiosa novità. Babbo Natale ha deciso di arrivare in Funivia!
Lui arriverà con i suoi Elfi e aspetterà i bambini per raccogliere le loro letterine, e la sua funivia rimarrà in Piazza fino al 6 gennaio, quando rientrerà in Lapponia.
Una vera Funivia che diventa la casa di Babbo Natale merita sicuramente tante fotografie da condividere!
Ogni fine settimana ci saranno tantissimi eventi.
Laboratori per bambini, perché il Natale è soprattutto la loro festa, cori di voci meravigliose e spettacoli di danza anche sulla pista di pattinaggio.

Le chiese del paese risuoneranno di musica natalizia, con voci emozionanti che si cimenteranno nei canti tradizionali per concludere con il grande concerto di Natale dell’orchestra Mito’s che si terrà nella chiesa di Santa Maria Maggiore, domenica 23 dicembre alle 20:30.
L’inaugurazione de “La Magia del Natale” sarà sabato 8 dicembre. Nelle vie del centro ci sarà il Mercatino degli Artigiani, una fantastica occasione per acquistare i primi regali di Natale. Tanti oggetti meravigliosi e rigorosamente artigianali. Alle 11 del mattino verrà inaugurata la Mostra dei Presepi al Chiostro del Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso. Per le vie del centro ci sarà anche Santa Lucia a distribuire caramelle a tutti i bimbi.

Quando comincerà a fare buio non te ne andare! L’inaugurazione entra nel vivo e tutte le luci della Piazza finalmente si accenderanno per dare il benvenuto al magico periodo natalizio. A festeggiare con noi ci saranno anche Prezzemolo e Baldo!
E per i bambini? Per loro a Bussolengo ci saranno tanti divertimenti! Laboratori di cantastorie, spettacoli comici, di clowneria e di bolle di sapone.
E per salutare tutti insieme il nuovo anno…grande festa in Piazza XXVI Aprile con la musica dj Zocca e Andrea Fasoli DJ e food truck per dilettare il palato.
Infine per salutare il magico periodo natalizio come da tradizione, domenica 6 gennaio alle ore 19:00, presso la sede Gruppo Alpini di Bussolengo, ci sarà il classico BRUIEL DELL’EPIFANIA.

 

>>
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>

Nasce bussolengo-vr

Dopo anni di esperienza con Verona Report ora, nell'ambito della stessa, diventata associazione, ci rivolgiamo al paese dove noi operiamo ed abbiamo la nostra sede.

Nasce così bussolengo-vr . un portale dedicato interamente a Bussolengo in cui andremo ad inserire i nostri lavori (servizi, reportage, storie, eventi) riguardanti appunto il nostro paese. Il tutto in stretta collaborazione con Verona Report la quale invece ha una base di azione più vasta che è quella del territorio di Verona e delle province limitrofe.

Iniziamo ora ad inquadrare il nostro territorio da un punto di vista un po' insolito con un volo radente fra chiese piazze e panorami...

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.