Verona, città fortificata

Il sistema difensivo di Verona è un imponente sistema costituito da bastioni, forti, campi trincerati, magazzini e caserme, realizzato dall’Impero austoungarico attorno alla città di Verona, nel periodo compreso fra il 1833 e il 1866.

Nello spazio urbano veronese sono visibili ancora oggi opere monumentali che formano un repertorio di quasi 2.000 anni di storia dell'arte fortificatoria. Tuttora restano imponenti i resti della città fortificata romana, il perimetro della città murata scaligera con i suoi castelli, la struttura della fortezza veneta, la grandiosa disposizione della piazzaforte asburgica, cardine del Quadrilatero. La cinta muraria urbana, nel suo assetto definitivo, ha uno sviluppo di oltre 9 chilometri e occupa quasi 100 ettari con le sue opere: torri, rondelle, bastioni, fossati, terrapieni.

Nello spazio esterno, situati nella campagna o sulla collina, 31 forti (19 dei quali ancora esistenti) formavano l'ultimo e più moderno sistema cittadino, l'imponente difesa avanzata della piazzaforte asburgica.

La cinta e le mura cittadine

Campo trincerato collinare

Forti esterni - 1° anello

Forti esterni - 2° anello

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode