FORTE POLVERIERA

Il forte appartiene alla terza generazione di forti austriaci a completamento della piazzaforte di Peschiera. Presenta un tracciato ottagonale  col fronte di gola rientrante a tenaglia e il ridotto di forma composita, parzialmente tondeggiante sviluppato su un piano, la cui parte sporgente funzionava da caponiera di gola e presentava numerose feritoie per fucileria. La copertura terrazzata del ridotto prevedeva postazioni di fucileria mentre sul ramparo che correva tutto intorno erano posizionate le artiglierie. Del fossato correva il muro staccato “alla Carnot” e le tre caponiere, una sua capitale e due sugli angoli di spalla, erano in comunicazione col cortile interno attraverso poterne che sottopassavano il terrapieno. La controscarpa era priva di rivestimento. L'armamento consisteva in 18 bocche da fuoco ed il presidio prevedeva 314 uomini. Cessata la sua funzione, il forte venne ceduto a privati e in buona parte distrutto. Ora, completamente demolita la parte interna del ridotto, viene utilizzato come parcheggio del vicino ospedale. Sono ancora visibili i terrapieni, le caponiere e parte del fronte di gola.

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode