ADIGEMARATHON 2015

09.10.2015 22:33

L’ Adigemarathon è senza dubbio la discesa fluviale più importante nel panorama nazionale delle maratone acquatiche. Domenica 4 ottobre si è svolta la dodicesima edizione, la prima senza la guida del suo fondatore, Giorgio Panziera. La gara, organizzata dai due Canoa Club di Pescantina e di Borghetto d’Avio, da quest’anno ha come presidente il noto pluricampione mondiale Vladi Panato.

Tutto è filato liscio, merito degli oltre trecento volontari che si sono prodigati alla realizzazione di questo evento, e anche il tempo, all’inizio un po’ incerto, è stato poi clemente permettendo una bellissima giornata di sport e di festa.

  

 

Da Borghetto d’Avio è partita la gara competitiva, penultima tappa del campionato mondiale “Classic Canoe Marathon World Series” che ha visto circa 250 i partecipanti divisi in ben 36 categorie di imbarcazioni. Una quindicina di chilometri più a Valle, dall’isola di Dolcè, sono partiti invece oltre 800 escursionisti a mezzo di natanti più svariati, come dice lo stesso Panato: “qualsiasi cosa che galleggi”. Si è visto di tutto, dalla bicicletta galleggiante alla zattera con bidoni di plastica, dai gommoni di ogni tipo a ogni sorta di canoa tanto da riempire il nostro fiume di una moltitudine vivace e colorata.

 

 

L’unica vera difficoltà incontrata è stato il passaggio al ponte di Peri dove per un tratto il fiume crea delle rapide comunque facilmente superabili. Il resto è stata una stupenda passeggiata nella natura rigogliosa della Valdadige e poi, oltre la pittoresca Chiusa, nello splendore della Valpolicella, il tutto visto dal fiume, un punto di vista assolutamente particolare.

L’ arrivo a Pescantina, centro logistico di tutto l’evento, ha visto primeggiare un equipaggio francese: Quentin Bometain e Rèmi Pete che hanno coperto i 36 Km di gara in 1h 56’. Al secondo e terzo posto due equipaggi italiani. Fra le donne ha prevalso la fiorentina Costanza Bonaccorsi già campionessa iridata.

 

A Pescantina è stata allestita in zona arrivo la tradizionale mostra-mercato di canoe e materiale tecnico alla quale hanno partecipato affermate aziende italiane e straniere. Inoltre è funzionata una zona di ristoro ben fornita e un self-service dove ognuno ha potuto degustare le tipicità della zona.

 

 

Insomma una stupenda giornata di festa per gli amanti delle discipline fluviali e una eccellente occasione per  la promozione del territorio non solo sotto il profilo sportivo, ma anche storico, naturalistico, culturale e della valorizzazione delle varie tipicità. Tutti i comuni interessati hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione, questo a dimostrazione che, dove c’è la volontà e la determinazione, è possibile fare squadra per realizzare grandi e importanti eventi come questo.

Questo il servizio di Verona Report Presente con le sue telecamere all'importante evento.

Indietro

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode