50 anni fa, la piena dell'Adige sommerse Pescantina

05.11.2016 00:24

Non solo Firenze ma anche Venezia e il Veneto furono duramente colpiti dalle alluvioni del Novembre del 1966. L'Adige raggiungeva la sua altezza massima nella notte tra il 3 e il 4 Novembre e innondava in buona parte Pescantina. Tanti avranno ancora impresso nella mente quelle drammatiche ore in cui le acque fangose invadevano la strada e le case prossime al fiume causando danni e disagi. Fu probabilmente questo l'evento più disastroso causato dall'Adige nel secolo scorso; tante ondate di piena si sono succedute negli anni successivi ma mai di una portata simile a questa del 1966.

La piena dell'Adige del 1966 fu addirittura maggiore a quella, catastrofica per Verona del 1882, ma la città e la bassa pianura furono salvate dalla galleria fatta scavare negli anni 50 che metteva in comunicazione il fiume col lago di Garda fra Mori e Toirbole permettendo di far defluire parte delle sue acque nel bacino lacustre.

 

Alcune immagini mostrano chiaramente il livello raggiunto dall'acqua costringendo la popolazione a evacuare le case e a spostarsi usando le barche.

La galleria Adige-Garda

Indietro

Cerca nel sito

© bussolengo vr 2015 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode